Conversazioni dal mare di Molfetta

Conversazioni dal mare di Molfetta

Arrivano dal mare come il canto delle sirene per raggiungere la città fatta di miele. Ammaliano, incantano, ti lasciano in trance. 

Le parole che arrivano portate dalle onde diventano Conversazioni dal mare. Incontri culturali a cielo aperto, tre giorni di incontri letterari, organizzati dall’associazione Artemia, in corso Dante a Molfetta a due passi dalla chiesa di Santa Maria Consolatrice, cuore della storia e della tradizione locale. 

La quinta edizione della manifestazione si apre l’8 luglio con Assuntela Messina, sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio per l’Innovazione tecnologica e Transizione digitale, che dialogherà di transizione digitale e sostenibilità economica

Secondo appuntamento con il giornalista Rai Federico Zatti, autore del libro  Una strana nebbia. Le domande ancora aperte del caso Moby Prince che discuterà con Emanuele Abbattista (figlio di una delle vittime) della collisione tra il traghetto e una petroliera che nel 1991 portò alla morte di 140 persone. 

Ultimo appuntamento della serata con Nicola Lagioia (vincitore nel 2015 del Premio Strega e direttore del Salone del Libro di Torino) e il suo ultimo libro La città dei vivi.

Tre appuntamenti anche nella seconda giornata, il 9 luglio. Primo incontro con Veronica Briganti, inviata di “Chi l’ha visto” per la presentazione del libro Trappole d’amore. Storie di truffe romantiche.

Poi sarà la volta del signore degli anelli, Jury Chechi che parlerà di sport e leggende sportive.

A chiudere la serata il giornalista e conduttore di Report Sigfrido Ranucci che presenterà il libro scritto a quattro mani con Nicola Biondo Il patto. La trattativa fra Stato e mafia nel racconto inedito di un infiltrato

Nella giornata conclusiva il 10 luglio tre autori per tre libri: Massimo Franco, giornalista e saggista presenterà il suo libro L’enigma Bergoglio. La parabola di un papato; Federica Angeli, che spiegherà senso e contenuti di “Roma. 2000 anni di corruzione” e infine a chiudere la serata e la manifestazione Nicola Gratteri, Procuratore della Repubblica di Catanzaro, che presenterà Ossigeno illegale