San Vito di Polignano, porto di mare

San Vito di Polignano, porto di mare

Gozzi e gatti pronti a salpare

Lungo la complanare che collega Cozze a San Vito di Polignano si può scoprire il valore poetico del paesaggio pugliese, con i suoi trulli diroccati e gli alberi piegati dal vento e i campi coltivati che mutano colore al susseguirsi delle stagioni, dal marrone rosso di novembre, al verde delle tenere piantine di grano di aprile al giallo dorato delle spighe prima della mietitura di giugno, e la terra riarsa dal sole d’agosto.

Le calette nascoste tutte da scoprire dopo aver superato gli accessi sbarrati e poi San Vito di incanto la sua torre e l’abbazia, i locali dove prendere un caffè con lo sguardo rivolto  al piccolo porto, i gozzi dei pescatori, dai colori decisi verde e azzurro pronti a solcare il mare.

Di sera li puoi incontrare, i pescatori, sul molo con i loro codici fatti di gesti prepararsi ad uscire. Puoi seguire le loro brevi rotte dalle luci delle lampare e poi vederli  rientrare all’alba il carico di piccoli pesci da vendere a buon mercato, e gli omaggi ai gatti che sanno attendere sulla striscia di sabbia il loro unico pasto del giorno.

Pescatori generosi con chi non ha nulla se non un orizzonte da guardare, al di là della sottile linea blu in cui ci si perde. San Vito e la sua torre meta dei fotografi e dei videomakers, coppie di giovani sposi, modelli e modelle pronti ad allestire set cinematografici per raccontare storie pubblicizzare prodotti. Bambini che giocano tra i ciottoli, famiglie spensierate e coppie di anziani a prendere il sole. Il fuoco manovrato deturpa il paesaggio urbano, di tanto in tanto, segnali di fumo che non modificano la poesia del luogo che resta indelebile tra le sfumature di azzurro di mare e cielo e del grigio delle rocce.

Il sale tra gli scogli riflette la luce del sole donando inaspettati bagliori, i granchi si scaldano alla ricerca di cibo, i gabbiani volano alto attendendo il ritorno dei pescatori. Il luogo ideale d’estate per adulti e bambini, per una giornata al mare, un giro in barca da prenotare. E nelle ore invernali il luogo dove passeggiare respirando a pieni polmoni l’aria di mare.

Il gatto sornione riposa, la luna piena copre di scia argentea una linea di blu che guarda lontano oltre l’orizzonte della sera.

image
polignano3.jpg
image
polignano4.jpg