Luoghi & Comuni

Salignano e la sua torre cinquecentesca

Salignano e la sua torre cinquecentesca

Percorrendo le stradine del piccolo centro appare all’improvviso, tra piccole case dipinte di bianco lei conserva il colore della pietra.

È la torre cinquecentesca di Salignano, piccola frazione del comune di Castrignano del Capo. Edificata nel 1550, la data è incisa sul portale di ingresso, sembra ‘aliena’ tra le dimore consuete di tufi e calce. All’ingresso una porta in legno serrata con un moderno lucchetto ed un vecchio chiavistello, per poi accedere nell’unica ampia sala con cupola, il vetro a separare il cielo. Dall’interno una scala stretta a chiocciola per accedere al piano superiore, un tempo postazione per guardare il litorale del Capo di Leuca, osservare il mare o attendere segnali dalle vicine torri costiere.

Sotto il cielo stellato, la luna piena, facile individuare intrusioni nemiche, un tempo. Oggi sembra compressa, circondata, assediata. Si distingue con il suo carparo recente su precedenti basamenti, alta quindici metri e larga venti,  dotata di dieci piombatoi e di cinque cannoniere, come torre su una scacchiera tiene la posizione in attesa delle future mosse.

All’interno della torre è un gioco ascoltare la propria voce propagarsi nello spazio, amplificarsi, raggiungere altre tonalità. Come gioco è cercare una stella dall’apertura sulla cupola. Le pietre portate a nuovo, raccontano 500 anni vissuti silenziosamente osservando il paesaggio, l’avanzare del cemento, la crescita e la morte degli ulivi. Il mare è ancora lì ma 15 metri sono facili da superare dalle moderne costruzioni. Guardando il cielo la torre cinquecentesca resta immobile, mentre intorno la vita scorre.

Pressinbag Testata Giornalistica

www.pressinbag.it è una testata giornalistica iscritta al n. 10/2021 del Registro della Stampa del Tribunale di Bari del 10/05/2021.

Contatti

Per qualsiasi informazione o chiarimento non esitare a contattarci scrivendo ai seguenti indirizzi

Publish modules to the "offcanvas" position.