Melozzi e Madame, Taranta rock e libera

Melozzi e Madame, Taranta rock e libera

Enrico Melozzi arriva puntuale come un orologio svizzero alla conferenza stampa per la presentazione del Festival La Notte della Taranta 2021.

Lui sarà uno dei maestri concertatori della ventiquattresima edizione del concertone di Melpignano. Concerterà in coppia con Madame, la giovanissima cantautrice vincitrice del Premio Tenco. Ed è questa la prima novità di questa edizione rivoluzionaria che ha come tema il valore della libertà.

Melozzi alla Notte della Taranta ci è già stato quando a dirigere l’orchestra c’era Giovanni Sollima, ed essere il maestro concertatore “è un sogno, un obiettivo che si realizza”. Non nasconde che vorrebbe, desiderio di tutti, una piazza piena ma la normativa anti-covid impone limitazioni per l’ingresso dei partecipanti ai concerti. Il pubblico ci sarà, sì, ma sul numero e sui criteri per accedere al piazzale dell’ex  convento degli agostiniani di Melpignano,  ancora nessuna informazione.

Dal dinamismo del maestro Enrico Melozzi si intuisce che la sua non sarà una taranta ingessata. “Sarà una taranta rock ma con un linguaggio fluido e inclusivo. In questi giorni lavoriamo all’arrangiamento di Fuecu il brano scritto da Daniele Durante che proporremo per ricordare il direttore artistico”.

Madame affida ad un videomessaggio le sue emozioni “sono felicissima di partecipare come maestra concertatrice insieme a Enrico Melozzi. Penso che La Notte della Taranta  sia uno degli eventi musicali più importanti del nostro Paese. Spero di riuscire al meglio in questa impresa, sono gasatissima”.

Il concertone, in programma il 28 agosto, sarà trasmesso da Rai 1 il 4 settembre alle 22.30. E questa è un’altra novità di non poco rilievo.