Giallo, finalmente

Giallo, finalmente

Che bellissima giornata, il sole caldo annuncia l’estate e non è mai stato così giallo. Che gran fermento per le vie della città. Tutto sorride.

In tanti lavorano da venerdì perché oggi sia tutto perfetto, tutto pronto, per ripartire.  Un po’ come salpare da un porto per un nuovo lungo viaggio, a vele spiegate dal vento gonfiate, i motori a pieni giri. Verso l’estate, la libertà, il ritrovarsi.

Anche Gianfranco ha lavorato per sistemare tavoli e pedane negli spazi concessi. Ha tirato un sospiro di sollievo venerdì nell’avere la conferma che questa settimana la regione Puglia come altre in Italia sulla cartina a colori delle zone COVID sarebbe diventata di un magnifico giallo. Giallo come un prato di margheritine.

Giallo il colore della luce, quella dopo il buio delle fatture da pagare, le bollette da saldare, l’affitto da onorare. Luce dopo il buio, 14 mesi problematici ricorda Gianfranco che confida nella saggezza dei governanti perché si possa spostare o abolire il coprifuoco. Lui, che di confinamento e di asporto non vuol più sentire parlare, sceglie i fiori per i vasi sui tavoli, ridipinge panche in legno, rinnova il gelsomino falso pronto per una nuova fioritura. Gianfranco ha due rughe in più sulla fronte, i pensieri di questi mesi lo hanno segnato, per lui il giallo è avere una seconda possibilità di resistere alle avversità, di conservare ciò per cui ha lavorato in tutti questi anni impiegando energie e risorse.

La luce in questa mattina è così intensa da costringerci all’uso degli occhiali da sole, i nostri occhi si devono riabituare alla libertà. Nel quartiere popolare della città un gruppo di anziani in cerchio e ben distanziati. Discutono, loro, della possibilità che a settembre la Madonna possa uscire in processione. Dal coro una voce si distingue dalle altre, se festa ci sarà dovrà essere per tutti e non per pochi. Concetto altro di democrazia difficile da spiegare a chi già pensa di contingentare accessi. Torneremo mai ad essere miele e ambra? Noi sì, mentre Gianfranco senza alcuna fretta prepara due espressini con latte senza lattosio.