Il genio di Banksy in mostra a Ferrara

Il genio di Banksy in mostra a Ferrara

Ha postato su Instagram, solo alcuni giorni fa, il video con la sua ultima opera d’arte, una serie di ratti nel vagone di una metropolitana.

I ratti che hanno caratterizzato il periodo artistico dei giorni della pandemia di Banksy, avevano infatti fatto irruzione nel suo bagno, sono ora pronti a ricordare che l’uso dei dispositivi sanitari è utile. E se la mascherina diventa un divertente paracadute, e i ratti starnutiscono sostanze verdine, il messaggio è chiaro ‘I get lockdown’ si legge sul muro prima che le porte del vagone si chiudano ed appaia la scritta ‘but I get up again’. Peccato che i solerti pulitori della metropolitana abbiano ritenuto necessario eliminare l’opera così come accade per tutti i graffiti.

Banksy è il più popolare degli artisti contemporanei e nonostante i tanti tentavi la sua vera identità resta ancora nascosta. A Ferrara fino al 27 settembre 2020 sarà possibile visitare, a Palazzo dei Diamanti, una mostra a lui dedicata. Oltre 100 opere e oggetti originali dell’artista britannico originario di Bristol.

La mostra, a cura di Stefano Antonelli, Gianluca Marziani e Acoris Andipa, si sviluppa su un percorso che ripercorre la sua intera produzione. Dai primi dipinti alle opere provenienti da Dismaland, dagli stencil alle serigrafie, tutto accompagnato da corpose schede testuali che ricostruiscono storie, aneddoti, relazioni.

Il materiale della mostra ‘Un artista chiamato Banksy’ proviene da collezioni private e tra le serigrafie esposte a Ferrara anche le iconiche Girl with Balloon e Love is in the Air. Presenti anche poster da collezione, t-shirt rarissime, progetti di copertine di vinili e le banconote Banksy of England,

Le opere dell’artista britannico, sempre attuali, sono presenti in tutto il mondo e spesso vengono rubate come è accaduto per la porta del Bataclan, sulla quale era stata dipinta ‘la ragazza triste’, ritrovata solo un mese fa in Abruzzo. Ci sono opere che si autodistruggono, come accaduto per quella battuta all’asta di Sotheby’s a Londra subito dopo l’aggiudicazione per oltre un milione di sterline, altre ancora da scoprire.

L’universo banksiano e i suoi messaggi contro le guerre e le violenze, il controllo sociale e sempre a favore della libertà, sono una forma d’arte che si manifesta in immagini di rarissima bellezza e delicatezza.