Xylella, pubblicato in Gazzetta il decreto Emergenze

Xylella, pubblicato in Gazzetta il decreto Emergenze

Muraglia di Coldiretti “subito tavolo istituzionale’

Il decreto Emergenze è in Gazzetta Ufficiale. Evviva dirà qualcuno che attende le misure come fossero manna dal cielo. Peccato che la manna di celeste abbia ben poco. Così la Coldiretti Puglia prende la palla al balzo per invitare l’assessore regionale al ramo, Leo Di Gioia a convocare il tavolo istituzionale sulla cui composizione Savino Muraglia,  presidente della associazione degli agricoltori, ha le idee ben chiare. Ci dovranno essere ‘oltre alle organizzazioni di rappresentanza del mondo agricolo, l'ANCI, i rappresentanti del mondo scientifico e della ricerca e l'Osservatorio fitosanitario regionale’. 

Visto che la Xylella avanza, anche verso ovest con i nuovi casi in provincia di Taranto, è bene non perdere tempo perché per Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia, ‘non è più il tempo di alibi, rimpalli di responsabilità, scaricabarile. Fatta la legge nazionale, va applicata dalla Regione Puglia’.

E va applicata bene. Del resto il decreto non si chiama mica Quotidianità anche se di lotta quotidiana si parla per arginare la diffusione di Xylella e contrastarne i vettori. Quotidiana è la lotta dell’albero che lentamente soffre, quotidiana è anche la polemica sui ritardi, su quello che si sarebbe potuto fare e su quello che si dovrà fare. Quotidiane anche le perplessità. Perché ha lasciato di stucco, e non è un Barbatrucco, un po’  tutti, anche un’altra associazione di agricoltori come la Copagri Puglia, il fatto che un albero in agro di Monopoli sia prima risultato infetto a seguito di analisi e controlli e che lo stesso  a distanza di 5 mesi in seguito ad analisi e controlli non sia più infetto. Perché se di analisi e controlli si parla bè allora questi una valenza dovranno pur averla, per una quotidiana certezza.

Intanto oggi la Giunta regionale ha chiesto  al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari  ‘l’emissione del decreto di declaratoria per l’annualità 2018, anche in deroga al D.Lgvo. n. 102/04 - art. 6, delle eccezionali avversità per l’infezione da organismi nocivi ai vegetali (diffusione del batterio Xylella fastidiosa) nell’intero territorio delle Province di Lecce e di Brindisi, al fine di consentire l’accesso al Fondo di Solidarietà Nazionale’. Che di danni eccezionali si tratta.