Il muro perimetrale della Ex Caserma Rossani viene abbattuto

Il muro perimetrale della Ex Caserma Rossani viene abbattuto

Un nuovo spazio si apre alla città di Bari. Il muro perimetrale della ex Caserma Rossani, in via De Bellis, sarà abbattuto per aprire una veduta sul grande parco urbano che sarà realizzato nei prossimi anni. Oggi una piccola breccia nel muro, lungo 280 metri, che pian piano lascerà spazio ad una recinzione trasparente dotata di una ringhiera disegnata dall'architetto Fuksas.

Non è solo un muro a cadere, ad essere abbattuto è un recinto, un limite invalicabile per dare spazio a un nuovo parco aperto alla fruizione del pubblico, dei cittadini.

Viene giù il muro di tufi, e non un muro 'semplice', e apre spazio al verde, al cielo, offre respiro, dopo la polvere. E sì,"l'abbattimento del muro sarà accompagnato da operazioni di sistemazione provvisoria dello spazio ricavato dall'arretramento della recinzione e degli attuali pali di pubblica illuminazione in una posizione prevista per il nuovo impianto di pubblica illuminazione, da realizzarsi nell'ambito della riqualificazione di via De Bellis, già inserita nel Piano triennale delle opere pubbliche per un importo di 1 milione di euro. Nelle future previsioni del parco, via De Bellis sarà valorizzata come arteria prevalentemente pedonale e ciclabile che collegherà via Giulio Petroni e corso Benedetto Croce, mentre il transito, a senso unico, sarà consentito solo alle autovetture dei frontisti." Questo muro che cede, mattone dopo mattone, è il segno di un cambiamento, di una città che torna ad essere protagonista nei suoi spazi.

I lavori di demolizione dureranno alcuni giorni, ma è interessante vedere uomini e mezzi abbattere recinti.

Il muro perimetrale della Ex Caserma Rossani viene abbattuto