Doris, la ragazza misto seta, Keun racconta le donne e Berlino

Doris, la ragazza misto seta, Keun racconta le donne e Berlino

Ci sono libri che si nascondono dalle classifiche consumistiche, altri talmente importanti da volerli rileggere. Ci sono libri di cui si ignora l’esistenza ma che sono vere perle per il lettore.

Antonio Chieppa piccolo libraio indipendente, anima della   Libreria 101 di Bari, ne consiglia uno: Doris, la ragazza misto seta di Irmgard Keun (scrittrice tedesca) pubblicato in Italia da L’Orma editore nel novembre del 2017 (traduzione di Vins Gallico) e scritto nel 1932.

“Mi piace questo libro per due motivi - spiega Antonio Chieppa - uno per la vicenda artistica e umana della scrittrice e poi perché mi piace molto la storia che racconta e come la racconta. L’autrice tedesca ha sempre scritto nei suoi libri della figura femminile risaltando il ruolo importante della donna nella società e privilegiando  figure indipendenti.

La protagonista, Doris,  è una ragazza molto giovane, vive in un paese di provincia e lavora in uno studio come dattilografa. Ha un sogno: lavorare in teatro ed essere indipendente. Questo libro, scritto negli anni Trenta quando la donna era immaginata come casalinga, madre e moglie, racconta di una donna indipendente, intraprendente e intelligente e al contempo fragile come persona. In questo libro c’è la storia di questa ragazza che lascia il suo paesino di provincia per andare a Berlino, lasciando quindi anche la famiglia oltre che il lavoro, perché Doris è determinata a farsi una vita”.

Antonio Chieppa sottolinea che a lui questo romanzo è piaciuto tantissimo “perché è sia ironico, la Keun infatti racconta i dialoghi con gli uomini che tentano di corteggiarla e lei si prende beffa di questi uomini con un’ ironia tipica femminile, molto intelligente, molto acuta, e sia perché vien fuori la difficoltà che ha lei nel riuscire a realizzare i suoi sogni e a trovare un uomo con cui condividere la sua vita. Il romanzo è un racconto di quello che era l’umanità a quell’epoca e della difficoltà   nel sopravvivere almeno per determinate fasce sociali.

Un libro scritto magnificamente bene, molto semplice nella scrittura, la semplicità di una grande scrittrice e si legge molto piacevolmente”.

Seguite il consiglio di Antonio Chieppa della Libreria 101 di Bari, leggete ‘Doris, la ragazza misto seta’ di Irmgard Keun.