Visioni d'insieme

Come una cesta, come il mare

Come una cesta, come il mare

Contengo, comprendo, includo, racchiudo, sommo e non sottraggo, diversifico e non livello.

Nessuna perequazione d’essere. Tengo in me prospettive e visioni, non uniformo non chiedo divise, ma abiti liberi che si moltiplicano e sommano ed elevano a potenza.

Mettiamo che io non ammetta che sia sottomessa, che voglia solo che siano e siamo sopra-e-levati. Chi e cosa si libra libera e leggera, chi e cosa plana in un cielo senza fini e confini, che non resta nei bordi, ma come gomma li cancella. Ciò che non comprendo includo, guardandolo e sentendolo e respirandolo. Lo capirò e sarà mio e suo e nostro, ciò che non mi appartiene, e saremo insieme, moltitudine. Mi contraddico diceva, non sono univoco, contengo moltitudini. Mi moltiplico e mi elevo. Non tolgo, e se capita me ne dolgo. Di versi, diversifico, diversi si. Così rispondo tenendo a bada la paura. Il no sbatte porte, sottrae, divide.

Siamo una folla, una schiera, uno stuolo, una torma in tumulto, che sfugge a ogni controllo. Non cesellarmi, incanalarmi, trascrivermi in un algoritmo proteso al passato per limitarmi, svilirmi. Mi fai involvere. Invece io, noi, guardiamo in avanti per evolvere ed erompere come arte, anima, bellezza e poesia.

Siamo plenitudine, pieni di ciò che possiamo contenere, come un’otre, una cesta, un mare. Siamo grazia e armonia. Siamo un inno alla divergenza che convive, alla convergenza di dissonanze, siamo un insieme di io diversi. Non sono io, siamo noi e in quel noi, mi contengo.

E si tutto contengo, comprendo, includo, racchiudo, sommo e non sottraggo, diversifico e non livello.

Pressinbag Testata Giornalistica

www.pressinbag.it è una testata giornalistica iscritta al n. 10/2021 del Registro della Stampa del Tribunale di Bari del 10/05/2021.

Contatti

Per qualsiasi informazione o chiarimento non esitare a contattarci scrivendo ai seguenti indirizzi

Publish modules to the "offcanvas" position.