Visioni d'insieme

Ottobre, insolita attesa

Ottobre, insolita attesa

La nebbia al mattino è l’unico sostentamento idrico per la terra e le piante in questo insolito caldo ottobre, la pioggia un ricordo necessario.

 

È già autunno e sembra estate, come se i colori non volessero cedere a nuove sfumature. Nelle vetrine dei negozi di abbigliamento i colori accesi dell’estate sono stati sostituiti da improbabili toni spenti. Questo ottobre resta sospeso, cerca ancora calore da offrire, vuol far tardare le stagioni, farsi notare. Trentuno giorni per guardare indietro, una stagione volata via, e con lo sguardo aspettarne un’altra, più fortunata.

Un tempo, era d'estate,/ era a quel fuoco, a quegli ardori,/che si svegliava la mia fantasia./ Inclino adesso all'autunno/ dal colore che inebria,/ amo la stanca stagione/ che ha già vendemmiato./ Niente più mi somiglia,/ nulla più mi consola,/ di quest'aria che odora/ di mosto e di vino,/ di questo vecchio sole ottobrino/ che splende sulla vigne saccheggiate./ Sole d'autunno inatteso,/ che splendi come in un di là,/ con tenera perdizione/ e vagabonda felicità,/ tu ci trovi fiaccati,/ volti al peggio e la morte nell'anima./ Ecco perché ci piaci,/ vago sole superstite/ che non sai dirci addio,/ sole che rivediamo,/ col tuo giungere ogni mattina/ come un nuovo miracolo,/ tanto più bello quanto più t'inoltri/ e sei lì per spirare./ E di queste incredibili giornate/vai componendo la tua stagione/ ch'è tutta una dolcissima agonia”,scriveva Vincenzo Cardarelli in una poesia dal titolo Ottobre.

L’albero di Giuda tiene ben strette le sue foglie e i baccelli di semi, aspetta il vento che li porti in terre lontane. Nuova stagione, nuova vita.

Pressinbag Testata Giornalistica

www.pressinbag.it è una testata giornalistica iscritta al n. 10/2021 del Registro della Stampa del Tribunale di Bari del 10/05/2021.

Contatti

Per qualsiasi informazione o chiarimento non esitare a contattarci scrivendo ai seguenti indirizzi

Publish modules to the "offcanvas" position.