The Next Generation Short Film Festival, cinema senza tempo

The Next Generation Short Film Festival, cinema senza tempo

Il tempo perde significato in un fluire continuo che confonde e mesce passato, presente e futuro. 

 Gli occhi sono quelli cinematografici che in 30 minuti offriranno una personale visione del tempo o meglio del senza tempo. Timeless è il tema della sesta edizione di  The Next Generation Short Film Festival, concorso di cortometraggi promosso dalla fondazione Pasquale Battista e ideato dall’associazione Alice in cammino e le arti.

Videomaker ed artisti visivi emergenti possono concorrere in una delle due sezioni del concorso: Cortometraggio e Film d’artista. La prima si rivolge a narrazioni prettamente cinematografiche, la seconda a documentari, fiction, animazioni 3D, grafiche e tutto ciò che utilizza il linguaggio visivo. 

Si può partecipare come autori singoli o come collettivo e l’opera presentata non deve necessariamente essere inedita.

“L’edizione 2021 - spiegano Tita Tummillo De Palo (direzione generale e artistica) e Velia Polito (codirezione artistica) - intende offrire, come suggestione poetica alle opere cinematografiche e ai film d’artista, il tema ‘Timeless’, inteso come volontà di indagare uno spazio-tempo privo della dimensione fisica, dell’ordinamento che assume nel nostro tempo e che domina ogni nesso di movimento, cambiamento, causalità”.

Si rifanno alle parole del filosofo greco Parmenide “Né una volta era, né sarà, perché è insieme tutto quanto, uno, continuo”, per presentare “una idea di tempo ciclico in cui non c’è origine, non c’è fine, non c’è un prima né un dopo. C’è solo la durata. C’è l’essere”.

Dopo una prima preselezione affidata alla direzione artistica del concorso, il giudizio finale sarà espresso da due giurie differenti per ciascuna sezione, ognuna composta da tre componenti esterni, un presidente di giuria unico e dalla direttrice della fondazione Pasquale Battista, Annalisa Zito

La fase conclusiva del festival si terrà a Bari a novembre, in una serata finale in cui saranno decretate e proiettate le opere vincitrici. 

In palio un montepremi di quattromila euro per quattro categorie in gara: miglior corto e miglior regia per la sezione «Cortometraggi», miglior film e miglior Timeless per la sezione «Film d’artista».

Per ulteriori informazioni cliccate qui.