Il Libro Possibile torna dal 3 al 6 luglio

Il Libro Possibile torna dal 3 al 6 luglio

18esima edizione per il festival di Polignano

 

Il passo dell’umanità sarà il tema portante dell’edizione 2019 de Il Libro Possibile, presentata oggi a Bari dalla sua ideatrice Rossella Santoro. Tre giorni di incontri, dibattiti e presentazioni, per ricordare i cinquant’anni  dall’allunaggio, dal 3 al 6 luglio con una anteprima eccezionale il 23 giugno con Richard Powers, premio Pulitzer 2019 che presenterà il suo romanzo “Il sussurro del mondo” (La nave di Teseo).

Ad inaugurare questa 18esima edizione sarà l’astronauta Paolo Nespoli che racconterà i suoi 313 giorni 2 ore e 36 minuti trascorsi nello spazio. 

Un festival dalla formula collaudata che mixa grandi scrittori internazionali come Bjorn Larsson  e Richard Mason ad importanti ospiti nazionali come Roberto Saviano e Ascanio Celestini. Il cinema con lo sceneggiatore Ivan Cotroneo e Bianca Guaccero; l’imprenditoria con Oscar Farinetti, Brunello Cucinelli e Marco Tronchetti Provera. Il mondo del giornalismo con Peter Gomez, Sergio Rizzo, Marco Travaglio, Gianni Riotta, Antonio Padellaro ed  Enrico Mentana; la tv con il direttore generale della Rai, Marcello Foa, il direttore di Rai2, Carlo Freccero e la giornalista di punta di Rai3, Bianca Berlinguer. Per l’impegno civile nella lotta alle mafie e alle discriminazioni Salvatore Borsellino, Mimmo Lucano, Nino Di Matteo, pm antimafia ora presidente della Anm di Palermo, Gian Carlo Caselli. Per la storia  e l’arte Valerio Massimo Manfredi e Vittorio Sgarbi. A parlare di alimentazione lo chef Bruno Barbieri e il professore di Medicina interna Antonio Moschetta. Impossibile citarli tutti, ancor più che come promesso dagli organizzatori, manca ancora qualche nome da inserire in calendario.

Un appuntamento quello de Il Libro Possibile che anima Polignano a Mare, in grado di far pullulare le piazze del piccolo centro a strapiombo sui colori profondi dell’Adriatico di gente interessata ad ascoltare i dialoghi e a sorridere con le incursioni piacevoli dell’habitué Dario Vergassola.