La dichiarazione d’amore della Coca-Cola per Bari

La dichiarazione d’amore della Coca-Cola per Bari

Una bottiglia in limited edition disegnata da Noma Bar

 

Per i suoi novant’anni in Italia la Coca-Cola celebra Bari e altre cinque città italiane con “Face of the city”. L’iconica bottiglia si veste di rosso e assume il volto di un giovane ragazzo. C’è il fortino, le mura della città vecchia, i trulli e le orecchiette. Un’opera in cui l’artista Noma Bar, quello del ritratto stilizzato di Saddam Hussein con il volto trasformato nel simbolo della radioattività, ha voluto cogliere l’essenza di ognuna delle sei città scelte. 

“Ho cercato di catturare la vera anima di ogni città e di esprimerla attraverso la creazione di un personaggio - ha spiegato il designer e illustratore israeliano - Guardando i volti delle persone, è possibile riconoscere i simboli della città, l’architettura, il cibo e i paesaggi ma è solo con uno sguardo più attento che si scorgono gli elementi distintivi di Coca-Cola”.

Bari, ma anche Roma, Napoli, Firenze, Venezia e Milano.

“Sei città, sei volti - ha spiegato Giuliana Mantovano, direttore marketing Coca-Cola Italia - che raccontano una storia e celebrano il legame che da oltre novanta anni unisce Coca-Cola all’Italia”.

La bottiglia, inutile dirlo, è una limited edition, facile intuire che andranno presto a ruba. Bari, con il suo taglio alla moda e la sua t-shirt di orecchiette, l’hipster con tanto di barba lunga per Milano, la donna con un cappello a forma di pizza per Napoli,  l’elegante signora vestita della scalinata di Trinità dei monti per Roma, e naturalmente un gondoliere per Venezia.