Eroi e supereroi al BGeek

Eroi e supereroi al BGeek

A Bari i grandi disegnatori

 

Su via di Maratona in paziente fila sotto il sole Spider-Man ha stretto amicizia con Thor, appena arrivato dal Regno di Asgard forse per chiedergli di impugnare Mjolnir, ma Capitan America con la sua calma serafica gli ha spiegato che “No Peter, non puoi sollevare il martello. A  parte Thor, solo io e Jane ci riusciamo”. Nel frattempo la coda per entrare al BGeek, il festival dell’immaginazione, lentamente scorreva e i tre supereroi sono andati alla ricerca di un nemico da sconfiggere, anche se di Thanos, almeno in questa prima giornata, non c’era ombra. Ma state tranquilli, il BGeek si è attrezzato e confuso tra i gadget di uno degli oltre 70 stand c’è il guanto dell’infinito con le sei gemme, infondo il regno di Titano non è poi così lontano, ed evitare nuovamente che uno schiocco di dita possa far sparire l’umanità, è cosa buona e giusta. Tutti d’accordo anche Stark, per una volta. 

Le sei gemme le abbiamo noi umani, passate la voce. 

Ok i supereroi ci sono, però di cattivi ne sono arrivati davvero tanti alla Fiera del Levante, tutti curiosamente fan di Emiliano Mamuccari, apparentemente pacifici e composti, con il loro numeretto in mano  per ottenere un autografo o un piccolo schizzo. Chissà forse per quella storia degli extraterrestri e dei semidei mascherati, quegli incredibili Orfani di cui Mammuccari è padre. Sarà. Ma diciamolo, nessuno dei presenti è “ineluttabile”, e se le sei gemme dovessero rompersi? Infondo è già capitato. Per sicurezza i fratelli Monterisi, creatori del BGeek si sono procurati anche le sette sfere del drago e se proprio dovesse servire, insieme al biglietto d’ingresso è stata spiegata a tutti la danza metamor, meglio un Gogeta che un Goku e un Vegeta.

Tra i disegnatori di Grafite, a due passi dall’area kids abbiamo intravisto Maleficent che ammirava le tavole di Tuono Pettinato nella sua “Mostricina” e un po’ siamo rimasti interdetti, lei fa così è un po' buona e un po’ cattiva…però se va in giro con Crudelia De Mon, supponiamo sia nella sua fase strega malefica. Facendo un rapido appello c’è Poison Ivy, mi raccomando che nessuno la baci, Doctor Octopus, tenetevi alla larga dai suoi tentacoli e a distrarre invasori, alieni e villain?

Bè, ci sono  il maestro Dave McKean e Junichi Hayama, animatore giapponese (il disegnatore di Ken il Guerriero), i due regali più grandi che il BGeek ha fatto alla nutrita schiera di fans. Ma a conti fatti si aspettano ancora Hulk, Aquaman, Capitan Marvel e se non tutti, almeno uno degli X-Men. Certo c’era Daenerys Tangaryen che si, ha vinto la guerra contro Cersei, ma poi sul Trono di Spade non ci è salita facendosi accoltellare al cuore dal suo Jon. Quindi non so, per il secondo giorno del BGeek, io terrei bene a mente dove sono le gemme e le sfere.