Pescebanana, una libreria per sognatori a Catania

Pescebanana, una libreria per sognatori a Catania

Tutto nasce come nel migliore dei racconti da un'avventura magica dove la fantasia e la capacità di sognare instillano la speranza di un mondo impastato di meraviglie. La piccola libreria indipendente Pescebanana nasce così, con un omaggio al racconto di J.D. Salinger e quei pesci banana inventati dal suo geniale protagonista Seymour Glass che pur sull'orlo dell'oblio regala una magia ad una bambina, facendole vedere i famigerati pesci banana. E quel sogno, quella magica avventura rivive nella libreria aperta da Umberto Bruno il 17 settembre dello scorso anno. Nasce nel quartiere di Picanello a Catania e subito la comunità adotta questo luogo con le pareti azzurre come il mare nel quale nuota Moby Dick e le sedie rosse come i capelli di Malpelo. 

"La libreria Pescebanana nasce dal desiderio di creare un luogo d’incontro vivo, un aggancio alla meraviglia, uno spazio dove la vendita dei libri è solo una piccola parte di una vocazione molto più ampia. La letteratura per me è stato un alimento rivelatore, oserei dire quasi salvifico. Quel giorno in cui scelsi di dedicare la mia vita a quest’urgenza mi piacque l’idea di creare un luogo dove fosse chiara a tutti la mia identità di passioni. Pare che la gente se ne accorga, che tutto qui abbia più che un solo fine, si innamorano di questo pensiero, di questa idea, vogliono farne parte" racconta Umberto e tanto si capisce su chi l'ha ispirato guardando la parete tappezzata di fotografie in bianco e nero degli scrittori che hanno fatto la storia della letteratura. Da Pier Paolo Pasolini a Bukowski passando per Umberto Eco. Presto questa piccola libreria indipendente cresce, cresce tanto da non riuscire più a essere contenuta tra quelle pareti azzurre. Così a settembre di quest'anno cambia casa, si trasferisce nel cuore di Catania, in via Umberto I e prima di lasciare il luogo che ha dato inizio alla sua avventura il piccolo libraio ringrazia tutti quelli che lo hanno accompagnato nel viaggio "l'unica urgenza che sento nel cuore è quella di ringraziarvi tutti", scrive sul suo profilo Instagram citando una per una le persone che hanno viaggiato con lui.

La nuova casa dei pesci banana ha le pareti verde smeraldo come la giungla di Kipling e sul soffitto che è un cielo sconfinato, continua a volare la mongolfiera che ha accompagnato il viaggio di Umberto sin dall'inizio. 

Lo spirito indomito da cavaliere errante lo porta a buttarsi anima e corpo in quella che in parte è una sfida ancora tutta da combattere, in parte un sogno che si avvera. "Il sabato sera, quando chiudo la saracinesca, avviene che mi ripeta: 'Incredibile! Ho una libreria in centro!'

In effetti ancora oggi stento a crederci. E’ chiaro però che la sfida è quotidiana. Non passa giorno in cui non tenga ben sotto controllo le spese, le possibilità, le perdite. Dopotutto, immaginare un lavoro solo bello, senza pensieri, non sarebbe irreale o addirittura poco gratificante o noioso? Ogni cosa ha una certa misura da valutare e in questo, ritengo sia contenuta parte della sua bellezza."

E come un cavaliere o un umile soldato, quando dopo la battaglia sopravviverà si leverà sulle punte e si farà più alto immerso in una sconfinata bellezza, fatta di carta e inchiostro che "per me, i libri, sono quella possibilità giornaliera di scoprire qualcosa in più sull’uomo, sul mondo, di me stesso".

E in questa scoperta che quando si è molto fortunati, ti cambia la vita, ritorna Salinger lungo il cammino di Umberto che ha avuto il suo punto di svolta con "Franny e Zooey. Questo piccolo racconto contiene una rivelazione finale che pare sia divenuta movimento per ogni mia scelta, per ogni mio nuovo incontro. Ovviamente non rivelerò di che si tratta ma se trovate in giro qualcosa di questo meraviglioso scrittore americano non lasciatevela scappare, perché lui non lo farà, lui sembra già conoscervi da sempre e non vi lascerà scappare. Parola di piccolo libraio!".

Il viaggio continua tra gli scaffali della libreria che con fermezza e ostinazione accoglie solo libri di editori indipendenti. Qualcuno passa davanti alla porta, il suo sguardo viene catturato da quei colori, primo indizio di un viaggio da intraprendere e decide di entrare. Ma cosa troverà una volta varcata la soglia? "Non so dirti nulla su ciò che cerca o su ciò che trova, anzi forse una cosa sì: un sorriso sincero, quello lo trova sempre". 

Il resto è pura magia, basta sfogliare le pagine per trovarla.