Pane & Acqua

Minutolo, grappoli d'oro

Minutolo, grappoli d'oro

Gli acini di colore giallo dorato, sfumature ambrate. Il grappolo con più ali si presenta con una luce solare a completa maturazione. Minutolo.

Il vitigno è presente in Puglia fin dal 1200, tra le colline della valle D’Itria, e dal 2011 è iscritto al Registro Nazionale delle Varietà di Vite con il suo nome, Minutolo. Fino ad allora si chiamava fiano minutolo perché si riteneva si trattasse di una sub-varietà di Fiano della Campania. È stato l’enologo pugliese Lino Carparelli a riscoprirlo nei vecchi vigneti di Locorotondo e grazie ad approfondite analisi si capì che il Minutolo non aveva legami genetici con i vitigni di Fiano.

Varietà aromatica. Grappoli di piccole dimensioni. Era vicino all’estinzione prima che fosse riscoperto. Oggi cresce la superficie vitata dedicata al Minutolo e le aziende vitivinicole puntano sulle sue qualità. Vinificato sempre più frequentemente in purezza  per la produzione di vini secchi e aromatici o di vini spumante. 

Gianpaolo Priore, agronomo della condotta Slow Food, snocciola dati, invita ad osservare il colore dorato del prezioso Minutolo, a sentirne il profumo e l’aroma con richiami di frutta esotica. I grappoli maturano a settembre e il vitigno predilige i terreni argilloso-calcarei, con coltivazioni a spalliera e ad alberello. Ne parla con entusiasmo invitando ad apprezzarlo. Un raggio di sole sfiora il bicchiere, il vino si illumina di luce dorata, nella trasparenza del vetro il giallo ha una sfumatura calda. Sorseggiare lentamente, immaginando il mare oltre le colline della valle d’Itria, le pietre bianche delle case, i trulli e i loro coni. 

Basta un minuto e il Minutolo ti conquista.

Pressinbag Testata Giornalistica

www.pressinbag.it è una testata giornalistica iscritta al n. 10/2021 del Registro della Stampa del Tribunale di Bari del 10/05/2021.

Contatti

Per qualsiasi informazione o chiarimento non esitare a contattarci scrivendo ai seguenti indirizzi

Publish modules to the "offcanvas" position.