Andrea Laszlo, l’Immensità per il Locus

Andrea Laszlo, l’Immensità per il Locus

Sarà Andrea Laszlo De Simone con l’Immensità Orchestra a chiudere l’edizione 2021 del Locus Festival.

 Il cantautore torinese sarà a Bari nel piazzale antistante la Basilica di San Nicola il 29 agosto per uno dei suoi tre concerti di questa estate. De Simone torna ad esibirsi dal vivo dopo l’esperienza de “Il Film Del Concerto”, un'opera filmica suonata live e presentata in streaming ad aprile quando l’Italia era ancora in zona rossa.

Porterà sul palco alcuni brani dei primi dischi, la recente Vivo - un inno alla vita e alla sua inevitabile precarietà - e la suite Immensità, un percorso spiroidale che ha come fulcro l’elaborazione del lutto e come scopo la rinascita articolata in 4 capitoli: Il Sogno, La realtà, Lo Spazio e Il Tempo.

L’Immensità Orchestra è una orchestra in perenne trasformazione, tra i suoi elementi dalla sua nascita: Zevi Bordovach (piano, organo, tastiere, flauto traverso, cori), Daniele Citriniti (basso, cori), Stefano Piri Colosimo (tromba, flicorno, fischio, cori), Filippo Cornaglia (batteria, flauto, cori), Enrico Gabrielli (sax, flauto traverso), Clarissa Marino (violoncello), Yoko Morimyo (cori), Damir Nefat (chitarra, cori), Giulia Pecora (violino), Anthony Sasso (synth, cori), Caterina Sforza (cori), Stefano Costantini (tromba, flicorno), Simone Garino (sax, clarinetto), Giovanni Giuvazza Maggiore (chitarra).

Ma anche un disco e un mediometraggio pubblicati l’8 novembre 2019. Una suite, come da lui definita, della durata di 25 minuti con nove tracce suddivise in 4 capitoli, un brano cantato per ogni capitolo. Interamente arrangiato, suonato e prodotto dallo stesso Laszlo.

 

Per conoscere tutti gli altri appuntamenti del Locus Festival cliccate qui.