Infondoalmare

Melpignano, l'autovelox della discordia

Melpignano, l'autovelox della discordia

Lite nel PD, Blasi contro Stomeo

Da pochi mesi sono attivi lungo la statale 275 due autovelox che rilevano le infrazioni di chi nel piccolo tratto tra lo svincolo per Melpignano (direzione sud) e quello per la zona industriale ( direzione nord) supera il limite dei 90 chilometri orari. Da pochi mesi, da gennaio, sufficienti però a far scoppiare la polemica tra il consigliere regionale del PD ed ex-sindaco di Melpignano Sergio Blasi e il sindaco dello stesso paese e candidato fresco fresco per il PD alle europee Ivan Stomeo. A iniziare il singolar tenzone Blasi che afferma  "ho ricevuto decine e decine di segnalazioni da parte di tanti salentini che attribuiscono a me questa decisione. Ma anche di tanti automobilisti imbufaliti per quello che viene percepito come un furto legalizzato". E precisa "solo l'installazione dei due autovelox in questione non dipende in nessun modo dal sottoscritto, ma nei miei due mandati da sindaco di Melpignano l'ho sempre avversata, ritenendola una scelta subdola. Nel caso specifico, ho sempre ritenuto poco serio, da amministratore, speculare sulle migliaia di salentini (e di turisti) che ogni giorno percorrono quel tratto di strada, solo per dare respiro alle casse comunali. Lo ritenevo poco serio allora, lo ritengo ancor meno serio oggi: non si possono rubare in questo modo i soldi alle persone. Farebbe bene il sindaco di Melpignano a rivedere la sua decisione e a rimuovere i due autovelox".

Il sindaco di Melpignano Ivan Stomeo risponde con toni ancor più polemici "Sono dalla parte della VITA! Sorprende che a Melpignano sia iniziata la campagna elettorale per le amministrative 2020 sul tema della insicurezza stradale. Sorprende con preoccupazione che a lanciare la crociata a favore dell'illegalità sia un consigliere regionale del PD di Melpignano impegnato "a parole" su queste tematiche. Gli autovelox di Melpignano sono tra i pochissimi in provincia di Lecce a postazione fissa:  ogni automobilista è perfettamente a conoscenza della loro presenza;   pertanto non esiste alcuna speculazione poiché se l'automobilista rispetta le norme del codice della strada non incorre in alcuna sanzione". 

"Il Comune di Melpignano non specula e non ruba soldi né ai cittadini salentini né ai turisti, ma tutela la sicurezza e la vita delle persone che percorrono quel tratto stradale", chiosa Stomeo.

Occasione troppo ghiotta per la minoranza del piccolo centro Salentino che ne approfitta subito. Il capogruppo Giuliana Coluccio e il consigliere comunale Luigi Montinaro del Movimento Regione Salento affermano in una nota "È paradossale e ci sarebbe da sorridere se non riguardasse le tasche di tanti cittadini che cadono inconsapevoli nella trappola dell'autovelox sulla Lecce-Maglie. Il perché è presto detto: adesso se ne accorge anche Sergio Blasi, consigliere regionale, che è del tutto sbagliata la decisione del sindaco Ivan Stomeo. Dov'era Blasi quando abbiamo segnalato la cosa nella fase iniziale, ancora prima di dicembre. Forse si sarà svegliato e reso pubblica la faida interna contro Stomeo nel giorno dell'inaugurazione della sua campagna elettorale per le Europee". Ed invitano il sindaco ad eliminare gli autovelox.

Pressinbag Testata Giornalistica

www.pressinbag.it è una testata giornalistica iscritta al n. 10/2021 del Registro della Stampa del Tribunale di Bari del 10/05/2021.

Contatti

Per qualsiasi informazione o chiarimento non esitare a contattarci scrivendo ai seguenti indirizzi

Publish modules to the "offcanvas" position.