BGeek, il festival dell’immaginazione a Bari

BGeek, il festival dell’immaginazione a Bari

L’1 e il 2 giugno alla Fiera del Levante, eventi collaterali in tutta la città

L’immaginazione va al potere, anche se solo per due giorni, a Bari, grazie al BGeek. Il festival del fumetto, ma non solo, sarà in Fiera del Levante l’1 e il 2 giugno, e in giro per la città con una serie di eventi collaterali. 

Meraviglia e avventura si intrecciano nell’Universo di Dave McKean, icona mondiale del disegno. Impossibile etichettarlo, ha interpretato i supereroi DC Comics, realizzato romanzi grafici con Neil Gaiman, disegnato le copertine dei libri di Stephen King e Ray Bradbury. L’artista inglese sarà a Bari con la mostra “Dave McKean – Il portale per l’immaginazione” al Museo Civico di Bari. Settantacinque tra tavole e illustrazioni di una delle icone del fumetto mondiale.

Tantissimi i fumettisti che animeranno questa edizione del BGeek, da Luca Maresca, disegnatore di “Orfani”, gli  “Asgardiani della Galassia” e “Spider-Man” a Stefano Bonfanti, il papà di Zannablù, designer tra le altre cose dei giocattoli della Kinder. 

Imperdibile la partecipazione di Solo. Ama la Pop Art a fumetti tanto da farne oggetto della sua tesi di laurea da volare a New York per intervistare il maestro e ultimo esponente della Factory di Andy Warhol, Ronnie Cutrone. Studia calligrafia e ama dipingere su tela, ma non gli basta, ha bisogno di una condivisione pubblica dell’arte, di spazi più ampi, di tele senza confini. Decide che le sue tele sono i muri e su di essi dipinge i suoi fumetti. Convinto che l’arte è bellezza e la bellezza è poesia organizza a Roma, nel quartiere in cui è nato il “Festival internazionale di poesia e street art”. Salta così dal classico al moderno, tanto da ricevere le attenzioni di Achille Bonito Oliva che cura una sua mostra al Macro di Roma.

Se il disegno è un sogno che si coltiva sin da bambini, non potete non incontrare Alessio Fortunato, nato in Germania ma formatosi a Bari, diventato disegnatore dopo aver visto i lavori di Dino Battaglia e Sergio Toppi, e di quest’ultimo porterebbe con se su un’isola deserta tutte le trasposizioni dei classici di Edgar Alan Poe. Disegna ora per la Sergio Bonelli Editore la serie Dampyr.

Tra gli stand del Festival dell’immaginazione anche TuonoPettinato, dal nome d’arte che si è scelto, si può intuire una delle sue professioni, insegna Fumetto umoristico  all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Nel resto del tempo disegna un po’ di tutto da “Enigma, la strana vita di Alan Turing” a “Garibaldi”. A Bari porterà la sua “Mostricina-Tuono Pettinato”, già dal titolo una dichiarazione d’intenti.

Ha scelto Bari, la sua città, Werther Dell’Edera, fumettista della scuderia di Bonelli Editore per presentare il suo ultimo lavoro “Il Corvo: Memento Mori”, realizzato su sceneggiatura di Roberto Recchioni  e colori di Giovanna Niro.

Sarà una prima assoluta la presentazione di “Due attese”, primo libro a fumetti del barlettano Maurizio Lacavalla, nomination come “Miglior storia breve” al premio Micheluzzi del Comicon di Napoli.

L’immaginazione corre anche su pellicola, la stessa utilizzata da Alessandro Piva (che a Bari girò il suo primo film LaCapaGira) e dal  regista premio Oscar Asif Kapadia, autore di documentari indimenticabili come: Diego Maradona, appena presentato a Cannes; Senna, dedicato al pilota di Formula 1 ed Amy, sulla vita della cantante Amy Winehouse, che sarà proiettato al termine dell’incontro tra i due registi al Cineporto.

Saranno visibili sino al 13 giugno, all’Officina degli Esordi, le quattro mostre collaterali: “Maicol & Mirco - Siamo l’anello di congiunzione tra la vita e la morte”, Alessio Fortunato “Neromantique”, Sebastiano Vilella “Misteri e visioni” e Maurizio Lacavalla “Le due attese”. 

L’immaginazione però non può essere racchiusa in qualche centinaio di parole, così fate un favore alla vostra mente, liberate la fantasia e immergetevi per due giorni nel mondo del BGeek.